L’azione per il recupero del compenso dell’Avvocato è sottoposta alla negoziazione assistita se promossa ai sensi dell’art. 702 ter c.p.c., mentre ne va esente se promossa ai sensi dell’art. 14 D.Lgs. 150/2011 o dell’art. 82 comma 1 c.p.c..

Il Tribunale di Verona, con ordinanza 18 giugno 2015 (est. Vaccari), ha ritenuto che l’azione di condanna del cliente dell’Avvocato al pagamento del compenso professionale: se promossa ai sensi dell’art. 702 ter c.p.c. è soggetta alla condizione di procedibilità della negoziazione assistita ai sensi dell’art. 3, comma 1, d.l. 132/2014; se invece promossa ai sensi dell’art. 14 D.Lgs. 150/2011 ovvero … Continua a leggere

L’Avvocato Stabilito non è legittimato ad iscriversi nelle liste del gratuito patrocinio, poichè non è iscritto all’Albo ordinario, ma ad una sezione speciale di questo e difetta del requisito dell’esperienza biennale.

Dal sito http://www.codicedeontologico-cnf.it Il COA di Latina pone due quesiti, relativi peraltro ad un’unica, principale questione: a) Se sia sufficiente per gli Avvocati stabiliti, ai fini dell’inserimento nelle liste del patrocinio a spese dello Stato, un’anzianità biennale di iscrizione nella Sezione Speciale loro riservata dell’Albo degli Avvocati costituito nella circoscrizione del Tribunale in cui hanno stabilmente fissato la residenza o … Continua a leggere